Lady D.: la mostra per il suo popolo.

Foto Gallery della Mostra

L’8 luglio è stata inaugurata alla Reggia di Venaria una mostra che si concluderà il 28 gennaio 2018.

Qualsiasi sia il pensiero che si abbia su Lady D. non possiamo sottrarci dal confermare che è stato un personaggio capace di influenzare la cultura britannica e non solo.

La mostra alla Reggia di Venaria può essere un ottimo modo per meglio comprendere l’aspetto umano e interiore di una donna molto bella, generosa, innamorata della vita, tanto fragile quanto leonessa nel proteggere la privacy di propri figli, capace di andare contro le convenzioni e rompere gli schemi dell’etichetta reale.

Viene ripercorsa la vita Diana con l’esposizione di centinaia di fotografie, giornali e documenti, che la rappresentano.

La responsabile di Kornice Stefanella Ebhardt, all’inaugurazione della mostra ha spiegato «Ci piaceva ricordare Lady Diana nel suo ruolo di donna e di Principessa. Tutti ricordano dove si trovavano nel momento in cui è avvenuta la tragedia. Diana, come suggerisce il sottotitolo della mostra, era uno spirito libero e lei stessa lo ribadiva».

La storia  di Diana raccontata fin dalle origini: la famiglia prima del suo arrivo alla casa reale inglese, il matrimonio, il divorzio e la “Diana spirito libero” che Giulia Zandonadi, nonostante la giovanissima età, con passione ha ricostruito in una mostra fotografia dopo fotografia.

Fabrizio Modina ha contribuito in modo esemplare ad esplorare il lato pop della principessa «Diana – ha spiegato – è stata uno shock per la cultura popolare britannica. Mai era accaduto prima che un membro della famiglia reale si mischiasse con cantanti rock e pop. Si parlava dei negozi in cui lei andava a comprare i vestiti. Il suo divorzio ha fatto capire al mondo che una principessa, a un certo punto, può anche decidere di scendere dalla carrozza».

Vi accoglierà un tetto di rose all’ingresso, voluto per ricordare la rosa bianca dedicata alla principessa del Galles e la canzone di Elton John, “Candle in the wind”.

A dimostrazione dell’attualità di questa mostra all’uscita potete trovare due modernità per fissare la vostra visita:

  • una carrozza dove poter fare un attualissimo “selfie”
  • E un “memory wall” su cui lasciare un pensiero o semplicemente il vostro passaggio

Mostra prodotta e organizzata da Kornice e La Venaria Reale
Curatela scientifica: Giulia Zandonadi, Fabrizio Modina  

Fotografie di Donatella Muraro

Reggia di Venaria Reale
Piazza della Repubblica, 4 – Venaria Reale – Sala dei Paggi
Prezzo
Biglietto intero: 12 € – Biglietto ridotto: 10 € – gratuito per Under 6 anni, possessori Abbonamento Musei, Torino+Piemonte Card e Royal Card, ad eccezione di venerdì 30 giugno con biglietto a 5 €
Altre informazioni
www.lavenaria.it

No Comments

Leave a Comment

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com