Theatrum Sabaudia e Torino

Mi fa piacere oggi, raccontare una realtà nata e cresciuta a Chieri che ha come obbiettivo la promozione in tutte le sue varibili del territorio da Chieri e dintorni fino a Torino.

Theatrum Sabaudia è un insieme di persone, interessi, passione per l’arte e per il nostro territorio, incontri e nuove esperienze.

E’ diventato con il tempo anche un lavoro, ma il filo conduttore rimane il grande amore per quello che facciamo.

Dal 1999 di strada ne è stata fatta tanta, molta la fatica e ancora di più le difficoltà, superate anche grazie al rapporto speciale di amicizia e rispetto che lega i 3 soci fondatori ed ogni nuovo socio aggiunto.

Da allora Theatrum Sabaudiae ha subito diverse trasformazioni, è diventata una realtà lavorativa per molti professionisti e oggi è in grado di modulare i propri servizi sulla base delle esigenze del mercato, mantenendo sempre elevati standard qualitativi grazie all’apporto di qualificati collaboratori.

Ma perché Theatrum Sabaudiae? Da dove nasce questo nome?  Il Theatrum statuum regiae celsitudinis Sabaudiae ducis, Pedemontii principis, Cypri regis., per comodità abbreviato in Theatrum Sabaudiae, è una pubblicazione in due volumi, edita nel 1682 dallo stabilimento Bleau di Amsterdam e raccoglie 145 tavole di altrettante città e luoghi del Ducato Sabaudo.

I volumi furono donati a regnanti e personaggi di rilievo dell’epoca, in un contesto di affermazione di potenza da parte di Carlo Emanuele II e, alla sua morte, dalla consorte Maria Giovanna Battista di Savoia Nemours.

Oggi se ne conservano alcune copie del centinaio stampato in origine, quattro delle quali in Italia, di cui due di proprietà della Regione Piemonte. Alla fondazione della cooperativa fu chiaro sin da subito che un nome così “importante” sarebbe stato un forte richiamo alla nostra tradizione storico – culturale.

Per maggiori info

No Comments

Leave a Comment

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com